A.P.E. (EX – A.C.E.)

L’Attestato di Prestazione Energetica APE (ex ACE) di un immobile è :
un documento obbligatorio da fornire in fase di compravendita, locazione o costruzione,
è anche obbligatorio indicarla per qualsivoglia  promozione pubblicitaria, si cartacea si virtuale, la mancanza di tal dato è passibile di multa:
ad esempio in Lombardia : da 500 a 2mila euro per attestato non conforme,
da 5mila a 20mila euro per cessione a titolo oneroso senza Ape, ecc.
il documento deve essere  prodotto anche per immobili senza riscaldamento e viene redato rilasciato da un soggetto certificatore abilitato secondo la normativa vigente, che attesta il consumo energetico dell’abitazione, viene prodotto utilizzando una procedura di calcolo standardizzata, che permette di classificare il consumo energetico del proprio immobile assegnandogli una classe energetica, con valori che vanno dalla A4 (massima efficienza) alla G (minore efficienza).

Per qualsiasi dubbio contattateci,  alla pagina : http://www.house-solution.it/a-p-e-documenti-necessari/
troverete l’elenco dei documenti necessari per poter richiedere l’elaborazione del documento A.C.E. per il vostro immobile.

D.G.R. X/3868 del 17 luglio 2015 :

Dal 1/10/2015 a seguito del D.G.R. X/3868 del 17 luglio 2015
(attuata dal D.D.U.O. 6480 del 30 luglio 2015) vi sono nuove modalità di calcolo della prestazione energetica e diverse novità ed integrazioni rispetto al passato.
Nell’APE sono indicate anche la prestazione energetica invernale ed estiva dell’involucro.
Tali informazioni sono fornite qualitativamente tramite un indicatore grafico del livello di qualità.

Il Certificato APE era solo il fabbisogno di energia primaria per il riscaldamento o la climatizzazione invernale, EPh, oggi L’ ACE  è quantificata da due indici, l’indice di energia primaria globale non rinnovabile e l’indice di energia primaria globale totale, entrambi espressi in kilowattora su metro quadro in un anno.EPgl,nren = indice di energia primaria non rinnovabile dell’edificio :
per residenziali : kWh/m2 anno e kWh/m3 anno (per i commerciali).

Validità :

la validità del certificato energetico è 10 anni dalla data della sua emissione (registrazione della pratica nel Catasto Energetico Edifici Regionale CEER), salvo l’effettuazione di interventi volti al miglioramento delle prestazioni energetiche, modifica della destinazione d’uso, mancato rispetto delle prescrizioni per le operazioni di controllo di efficienza energetica degli impianti tecnici dell’edificio.

Infine :

il nuovo Attestato di prestazione energetica APE richiede la compilazione obbligatoria delle raccomandazioni migliorative che vanno segnalate a seguito della valutazione economica e dei tempi di ritorno; i cosiddetti “interventi migliorativi”, che se attuati, permetterebbero un miglioramento della resa energetica dell’edificio riducendone i consumi: un’unità immobiliare a basso consumo significa minor costi di gestione ed un migliore comfort abitativo.

Commenti chiusi